Rivelato: Sgridare i figli è utile (se sai come farlo).

Evita la trappola di non sgridare tuo figlio

Ecco come puoi farti rispettare senza urlare (riconquistando la meritata serenità)

Centro commerciale, tuo figlio si ferma, urla, la gente guarda, l’imbarazzo sale. A questo punto l’esperto di turno direbbe che non bisogna urlare ai figli… ma vah? La scoperta dell’acqua calda.

La verità, che evidentemente sfugge a questi esperti, è che la maggior parte dei genitori sa già benissimo che è sbagliato urlare ai figli, e si già in colpa quando lo fa, non serve infierire… ciò che serve è una alternativa valida e concreta per capire come gestire situazioni come quelle da centro commerciale. Servirebbe una bussola per sapere cosa dire e come dirlo.

La buona notizia è che quella bussola esiste, e funziona anche se tuo figlio è uno specialista dei capricci e se è incontrollabile anche con le buone.

La differenza, con tutto ciò che puoi aver letto o sperimentato in passato, è che non serve cambiare tutta la comunicazione, ma bastano pochi accorgimenti MIRATI per fare la differenza.

Vedi, quando si parla di gestione dei capricci e delle scenate con i figli,  esistono principalmente due tipi di genitori:

Il primo tipo sono i Genitori Rassegnati

  • Usano minacce, urla, oppure non dicono mai di no;
  • Non ottengono rispetto e finiscono in una spirale negativa;
  •  Si rassegnano ad una costante sensazione di instabilità.

 

A causa dei “metodi fai da te” questi genitori finiscono in una spirale negativa e si convincono che le cose non possano cambiare.
Quello che gli esperti non dicono è che questi genitori fanno così perché tutti agli altri attorno a loro hanno sempre fatto così. 
Sono quindi più che giustificati a pensare che non esistano alternative. 

 

Il secondo tipo sono i Genitori Divergenti

  • Non si accontentano dei metodi fai da te;
  • Non si arrendono alle guerre in famiglia;
  • Non rinunciano a sgridare i figli quando se lo meritano ma vogliono farlo senza urlare. 

Questi genitori non sono super eroi, e non hanno capacità inarrivabili. 

La differenza principale è che hanno avuto il coraggio di cercare gli strumenti giusti per cambiare le cose, invece di limitarsi a lamentarsi come tutti gli altri.

Non sono sicuro faccia al caso tuo, ma il fatto che sei qui dimostra che vuoi cambiare le cose ed hai il potenziale per essere un genitore divergente.

Per questo oggi non voglio né giudicarti né farti perdere tempo, ma mostrarti la bussola con cui gestire i capricci di tuo figlio.

Sei una persona dalla mentalità aperta? Allora hai tutto quello che ti serve per proseguire la lettura.

Molti “esperti” demonizzano l’educazione “di una volta” ma la verità è che sgridare i figli rimane essenziale per impartire la giusta educazione. Ciò che è pericoloso non è sbridare i figli, ma farlo utilizzando le urla.

"Quanto ne sai dei dei capricci di tuo figlio?”

Ti faccio una domanda: secondo te è possibile sgridare senza urlare?

Potresti pensare che la risposta sia scontata,
e che per contrastare i capricci sia inevitabile urlare, altrimenti i figli l’avranno vinta e faranno sempre ciò che vogliono.

Ma dimmi, perché credi sia così?

 

Forse lo hai sentito da qualche “esperto” su YouTube o da qualche insegnante. O magari è solo una tua ipotesi, o quello che si dice nel tuo gruppo di amici. Ad ogni modo, sarai d’accordo con me che trovare la risposta a questa domanda può essere importante per affrontare meglio i capricci.

"I capricci sono un "linguaggio"

Immagino avrai già sentito parlare di Jean-Jacques Rousseau. Ebbene, oltre a essere un grande filosofo e influenzare profondamente il pensiero che portò alla Rivoluzione Francese, è stato anche un grande pedagogista. Già nel XVIII secolo, Rousseau intuì che i comportamenti dei bambini, inclusi i capricci, avessero un significato più profondo legato ai loro bisogni emotivi.

Diversi studi nel corso dei secoli gli hanno dato ragione, confermando che i capricci sono un linguaggio che i bambini usano quando non riescono a comunicare ai genitori un disagio più profondo.

Potresti pensare, ok linguaggio o no, come lo freno quello scalmanato di mio figlio?

Bene, il fatto che i capricci siano un linguaggio è una notizia cruciale, poiché “sfruttando” quel linguaggio si possono bloccare i capricci con molta più facilità. Ma non solo: il bambino si sentirà capito e rafforzerà il rapporto con il genitore. Non male, no?

Ma mettiamo, per ipotesi, che per bloccare capricci e ribellioni servano le urla. Io non metto in dubbio che in qualche caso sia davvero così, ma dimmi: pensi sia possibile una vita serena in famiglia continuando ad urlare dalla mattina alla sera?

La verità è che per spegnere i capricci e ritrovare la giusta serenità serve sfruttare “l’astuzia” di Rousseau” e imparare ad ascoltare il linguaggio dei capricci.

Ora, giustamente, potrei sembrarti di parte visto che mi occupo di comunicazione tra genitori e figli. Ma ascolta: io sono disposto ad ammettere che i capricci in molti casi mandano fuori di testa, ma tu devi ammettere che se non sai farti ascoltare è praticamente impossibile che le cose possano migliorare. 

E ora non solo ti mostrerò le ragioni concrete per cui imparare il linguaggio dei capricci è l’abilità più importante per evitare le urla, ma ti mostrerò come questa singola competenza sia la bussola della serenità in famiglia

Ascoltare il linguaggio dei capricci non è una scelta ma una necessità.

Gli “esperti dell’ultima ora” non hanno idea di cosa sia il linguaggio dei capricci.

Per loro, il concetto di rispetto ed educazione è una cosa “antica” e cercano di convincere i genitori che sgridare sia sbagliato. Nulla di più falso.

In realtà, è fondamentale che un genitore sgridi il proprio figlio quando commette errori; altrimenti, come potrebbe impartire laa giusta educazione?

Tuttavia, è assolutamente vero che sgridare urlando è pericoloso. A tal proposito Peter Fonagy dell’University College di Londra è stato chiaro:

“Centinaia di studi indicano che l’esposizione alle urla colpisce profondamente i bambini ed è associata a disagio psicologico, difficoltà emotive e relazionali, disturbi fisici e mentali, maggiore probabilità di ricreare situazioni di abuso nelle loro vite, ad esempio trovare un partner che abusa di loro, così come ritrovarsi a ripetere l’abuso con altri”.

 

Altrettanto pericoloso è non sgridare mai i figli: ignorare i loro comportamenti sbagliati li trasforma in “figli tiranni”.

Padroneggiare il linguaggio dei capricci permette di evitare sia gli errori di chi sgrida urlando sia quelli di chi non sgrida per paura.

“Se un genitore sa parlare il linguaggio dei capricci, non avrà problemi a rispondere nel modo migliore ai propri figli perché saprà richiamarli con METODO quando sbagliano. Smettere di urlare o di essere permissivi sarà la naturale conseguenza.”

Scommetto che ti starai chiedendo chi sono per parlarti di comunicazione con tua figlia o tuo figlio?

In breve, mi chiamo Benedetto Messina, ma per tutti sono Ben. Dopo gli studi accademici e un master in comunicazione intergenerazionale, ho fondato CambiamentoQuotidiano.it nel 2016. Da allora, ho aiutato decine di genitori a migliorare il dialogo e il rapporto con i figli.

Ogni giorno lavoro con la comunicazione da diverse angolazioni – pubblicitaria, aziendale e interpersonale – e non ho dubbi che quella tra genitori e figli sia la più complessa.

Per questo comprendo fino in fondo i tuoi sforzi: non c’è libretto di istruzioni per essere genitori, e vale anche per chi continua a darti consigli non richiesti e sembra avere la verità in mano. Con lo stress di ogni giorno, e le continue pressioni sociali, il lavoro del genitore è sempre più difficile.

Per questo anche i genitori più attenti possono cedere ai “metodi fai da te”. A volte ottengono dei miglioramenti nel breve periodo, e si illudono che le cose si sistemeranno da sole. Ma i tempi migliori non arrivano. Anzi.

I metodi “fai da te”, come urla, minacce o continui “sì”, tappano il problema ma, in realtà, peggiorano i capricci futuri e danneggiano il rapporto con i figli. E’ come assumere sostanze stupefacenti: sul momento danno benessere ma alla lunga distruggono l’organismo e i rapporti.

Prima padroneggerai il linguaggio dei capricci, prima tua figlia o tuo figlio  si sentirà compreso, e sarà libero di esprimere il proprio disagio in maniera costruttiva. Con enorme beneficio per il vostro rapporto.

I 4 passi verso una comunicazione senza capricci

La buona notizia è che per liberarsi dai “metodi fai da te” esiste un percorso ben preciso che tu e tua figlio/a potete percorrere.

Questo percorso si articola in 4 PASSI:

[PRIMO PASSO] 

Indaghi il vero disagio dietro la ribellione di tuo figlio ascoltando il linguaggio dei suoi capricci.

Risultati: tuo figlio è più predisposto ad ascoltarti perché si sente capito.

 

[SECONDO PASSO] 

Utilizzi tre strategie per trasformare le ribellioni di tuo figlio in una comunicazione comprensibile agli adulti.

Risultati: tuo figlio sceglie di comunicare verbalmente invece che ribellarsi, comprendendo che è la via più efficace.

[TERZO PASSO] 

Adotti il metodo giusto per sgridarlo, sfruttando il potere del NO.

Risultati: tuo figlio comprende i confini entro cui muoversi e sa cosa aspettarsi da te.

[QUARTO PASSO]

Sai usare frasi e azioni per sedare ogni conflitto come un genitore autorevole, che non ha bisogno di urlare ma sa farsi rispettare con amore.

Risultati: sei felice perché tuo figlio ha scoperto un modo più semplice per comunicare con te. Hai ottenuto una più costante e duratura armonia in famiglia.

I 4 passi sono stati completati con successo da decine di genitori che ho avuto il privilegio di aiutare in questi anni.

Tutti partivano da un forte senso di impotenza perché ciò che dicevano o facevano sembrava non funzionare, e non parlo necessariamente di urlare, anche con le buone i ragazzi erano incontrollabili.

Questo percorso lo trovi in Mamma me lo compri?! il mio nuovo corso per portare disciplina in famiglia senza urlare.

Mamma me lo compri?! è il corso per creare armonia in famiglia. Per te tante soluzioni pratiche ai problemi quotidiani con le ribellioni e i capricci. Niente teorie astratte, solo metodi efficaci.

A te il super potere del “NO”

Il corso sfrutta la potente arma del “no” che permette di ottenere rispetto dai figli e di gestire al meglio la frustrazione.

Come indicato da diversi esperti di educazione e psicologia infantile, come Daniele Novara e Alberto Pellai, i “no” contribuiscono attivamente allo sviluppo dei bambini: insegnano a rispettare le regole e a sviluppare la capacità di autocontrollo. Saperli sfruttare fa la differenza.

Immagina di possedere gli esatti passaggi che ti permetteranno di bloccare i capricci di tuo figlio senza urlare e senza dire sempre “sì”.

La ritrovata armonia in famiglia lo farà sentire sereno e capito, e anche tu gioverai di quella serenità.

Dimezzare, o annullare, le liti ti farà risparmiare tempo, che potrai dedicare a te. Finalmente, senza sentirti in colpa. Sarai fiera, o fiero, dell’impegno che avrai messo per cambiare le cose e per non esserti affidata, o affidato, al caso. Avrai fatto un investimento sul futuro e ne starai raccogliendo i frutti.

Solo strumenti a te utili

Scommetto che sei un po’ come me e vuoi andare al sodo. 

Per questo ho racchiuso tutto in un corso completo, facile e veloce da seguire, e strutturato con una precisa struttura logica. Niente informazioni confuse che è possibile trovare su internet.

Ho voluto darti tutto ciò che serve per arrivare al risultato, senza farti seguire decine di webinar o montagne di newsletter. Che senso ha aspettare e centellinare le informazioni?

AI Img Invito Compiti 4

Zero teorie buone solo sulla carta ma difficili da mettere in pratica.  All’interno di Mamma me lo compri?! troverai solo soluzioni pratiche per la vita reale di tuo figlio.

Il corso è per te se vuoi:

Ecco cosa riceverai

Uno dei miei corsi più venduti ed apprezzati. Per creare Mamma me lo compri?! ho:

  • Impiegato anni di studio e consultato decine di libri.
  • Selezionato le tecniche dei migliori pedagogisti come Faber, Mazlish, e Daniele Novara.
  • Eliminato il superfluo per offrirti solo le tecniche più efficaci.


Mamma me lo compri?! ti offre risultati equivalenti a 10 lezioni individuali di coaching genitoriale con me.

Il suo valore è di almeno 250€, un prezzo impegnativo per molte famiglie. Per questo, ho deciso di proporlo sul mio sito a 97€.

Tuttavia, oggi, grazie all’offerta lancio, puoi averlo al prezzo simbolico di 39€ (risparmi il 60%). Questa offerta la trovi solo su questa pagina, non è presente da nessun’altra parte.

Prima che tu decida… ho preparato per te due utilissimi BONUS per rendere il tuo percorso ancora più semplice.

 

BONUS 1 Accesso al mio gruppo fb privato – Valore 37€/mese 

Qui (anche in forma anonima) potrai farmi tutte le domande che vuoi e potrai confrontarti con altri genitori che stanno affrontando il tuo stesso percorso.

Questa community nasce per consentirti di superare quel muro di solitudine che affliggeva anche me durante lo studio, grazie alla condivisione e al supporto reciproco.

BONUS 1 Il piano d’azione – Valore 147€

Il piano d’azione sarà il tuo coach personale che ti permetterà di seguire il percorso logico che ho ideato per te senza farti abbandonare prima di aver raggiunto i risultati.

Il piano d’azione è un mio “brevetto” che non troverai da nessun’altra parte.

BONUS 2 Audiocorso Mamma me lo compri?! – Valore 97€

Questo audiocorso è l’arma definitiva contro la mancanza di tempo che affligge le nostre giornate. Potrai ascoltare le lezioni in auto, durante la pausa pranzo, o a casa durante le faccende domestiche. Insomma, quando vuoi.

Il suo scopo è farti ottenere risultati nel più breve tempo possibile. 

Attenzione: allo scadere della promozione i bonus non saranno più disponibili e il prezzo passerà a 97€.

Clicca su Accedi Subito acquista il corso e ricevi immediatamente l’email per scaricarlo insieme a tutti i bonus.

Come ti sentiresti se potessi eliminare, una volta per tutte, i capricci e le urla e risolvere il problema della comunicazione a casa? Oggi hai l’occasione concreta di farlo.

Oggi puoi accedere a soli 431€ 39€

Clicca su Accedi Subito acquista il corso e ricevi immediatamente l’email per scaricarlo insieme a tutti i bonus.

Garanzia 100% soddisfatti o rimborsati

Se per qualsiasi ragione non sarai completamente soddisfatto/a del tuo acquisto, potrai richiedere il rimborso entro 14 giorni.

Non mi dovrai alcuna spiegazione e non ti farò alcuna domanda.

Cosa ha detto chi lo ha acquistato

FAQ

Questo metodo si discosta da quello offerto normalmente nelle scuole o negli asili.

Con Mamma me lo compri?! voglio fornirti le migliori tecniche di comunicazione, sconosciute (purtroppo) al 99% dei professionisti, che permettono di ascoltare il linguaggio dei capricci e di parlare la lingua dei figli. Sarà questo a fare la differenza.

Il corso è basato sulle tecniche dei più importanti esperti in comunicazione intergenerazionale, come Adele Faber, Elaine Mazlish e Daniele Novara. Tecniche che hanno funzionato con migliaia di bambini e ragazzi e che hanno valenza scientifica, non sono una mia invenzione.

Assolutamente no! Non utilizzo mai un linguaggio tecnico: ho tradotto ogni nozione in una azione concreta da svolgere e fornisco sempre un esempio (tratto dalla vita reale) per comprenderla al meglio.

All’interno, scoprirai numerose soluzioni CONCRETE e facili da mettere in pratica nella vita quotidiana con tuo figlio/a. Nessuna “teoria accademica” buona solo sulla carta.

Ho voluto creare il corso che avrei desiderato io in primis: solo LA POLPA delle migliori tecniche realmente funzionanti. Niente superfluo, niente giri di parole.

Ciao! Sono Benedetto Messina, ma tutti mi chiamano Ben. E no, non sono un “guru” di internet con soluzioni miracolose (e inesistenti).  

Sono un dottore magistrale con lode e ho due master in comunicazione. Inoltre, sono un Counselor Professionista certificato CNCP (elenco Counselor professionisti n. 7876) specializzato in comunicazione genitoriale. Con la mia azienda, CambiamentoQuotidiano.itho già aiutato centinaia di genitori a connettersi con il complicato, ma bellissimo, mondo dei loro figli.

Potrebbe sembrare all’antica per molte persone, ma credo che sarai d’accordo con me che non c’è nulla di più soddisfacente del vivere un rapporto di sintonia e complicità in famiglia.

Mi dedico alla comunicazione genitoriale perché ho sperimentato in prima persona l’impatto positivo che una buona comunicazione può avere sulla qualità della vita. Voglio aiutarti a ritrovare quella connessione speciale con tuo figlio, quando mentre lo cullavi vi capivate con uno sguardo, con l’obiettivo di creare qualcosa di ancora più bello e duraturo.

Abbiamo deciso di offrire un prezzo speciale e includere numerosi bonus, per permettere a quanti più genitori possibile, anche a quelli con risorse limitate, di sperimentare la qualità dei nostri corsi e ottenere risultati immediati.

Più risultati significano per noi non solo soddisfazione personale e professionale, ma anche un maggiore passaparola. E il passaparola, nonostante l’era di internet, rimane sempre la miglior forma di pubblicità.

Tutti i nostri corsi sono offerti in formato digitale perché permette 5 vantaggi:

1) Eliminando il consumo di carta e l’inquinamento da trasporto azzeriamo il nostro impatto ambientale;
2) È possibile ricevere subito il corso;
3) Garantisce una migliore esperienza di studio, grazie al menù per spostarsi tra le pagine;
4) È possibile aggiornare i contenuti ed inviarli via email ai nostri corsisti;
5) Consente di fare promozioni come quella che stai visualizzando.

Tuttavia, non abbiamo inserito filtri di protezione, e chi preferisce il supporto cartaceo potrà stampare in autonomia il libro.

Clicca il pulsante “accedi subito” e compila i dati della tua carta di credito. Per garantire la sicurezza dell’operazione ci avvaliamo del circuito Stripe, riconosciuto in tutto il mondo.

Ti basterà inviare una email con la richiesta di rimborso ad info@cambiamentoquotidiano.it entro 14 giorni dall’acquisto. Non ti farò alcuna domanda e non mi dovrai alcuna spiegazione. Riceverai il rimborso entro 24 ore. In pratica puoi provare il corso per 14 giorni e se non fa per te puoi riavere i tuoi soldi, il rischio è tutto sulle mie spalle.

Questo corso non è adatto a chi (ancora) crede che i problemi di comunicazione con i figli si risolvano da soli. Se hai ancora questa falsa speranza, ti invito a non acquistare inutilmente questo corso, perché per ottenere risultati dovrai metterti in gioco e utilizzare seriamente tutte le tecniche che imparerai.

Clicca su Accedi Subito acquista il corso e ricevi immediatamente l’email per scaricarlo insieme a tutti i bonus.

P.S. Mamma me lo compri?!” è un percorso passo a passo per gestire i capricci e le ribellioni di tuo figlio. Basta urla e basta paura di dire di “no”. Pensato per bambini e ragazzi fino ai 12 anni, e adatto a tutti i genitori che non si rassegnano ad una vita di stress in famiglia. Ottieni armonia in famiglia... una volta per tutte!

©CambiamentoQuotidiano.it – Privacy Policy

Su questo sito utilizziamo strumenti di prima o terza parte che memorizzano piccoli file
(cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire
il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report
sull’utilizzo della navigazione (cookie di statistica) e per pubblicizzare
adeguatamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo
utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o
meno i cookie statistici e di profilazione
. Abilitando questi cookie, ci aiuti a
offrirti un’esperienza migliore
.